martedì 3 dicembre 2013

Stirare può essere facile #raccontidicasa

Qualche tempo fa, spinta dalla curiosità e sopratutto dalla constatazione che i miei due ferri da stiro cominciavano a mostrare i primi segni di cedimento e bisognava correre ai ripari, mi sono proposta come tester di un nuovo ferro da stiro della Philips.
E' stata una gran gran bella idea, che ha portato una piccola rivoluzione nella gestione dei lavori domestici: stirare è diventato facile!!!!

Questo è successo da quando è arrivato Lui, il cui nome completo è Philips Perfect Care Aqua Gc 8620/02, ma che noi chiamiamo, con amore, Iv.


Appena aperto il pacco, mentre io pensavo che era troppo bello e leggero per essere un ferro vero, la Bionda ha notato l'impressionante somiglianza con uno dei nostri personaggi preferiti: “Mamma, è Eve!”
Eve è la robottina iper tecnologica, con due occhioni azzurri, che arriva ad aiutare e far innamorare Wall-E del film omonimo.
Iv, come lo abbiamo prontamente ribattezzato, è il ferro iper tecnologico, con un unico occhio azzurro, che è arrivato qui, ad alleggerire una delle incombenze più gravose e noiose. 

Prima stirare era un fastidioso appuntamento e immagino non vi serva troppa fantasia per essere d'accordo ;))))))))))

Avevamo due ferri in uso: quello piccolo, che si scalda velocemente, per l'utilizzo all'alba, quando non c'è nemmeno una camicia stirata e Matteo tira fuori l'asse e, alle sette, se la stira.
(Non stupitevi, mi ha insegnato lui a stirare, è preciso, veloce e l'uso del ferro da stiro è condiviso equamente in questa casa. )
Poi c'era il ferro a caldaia, un po' vecchiotto e pesante come un macigno, che usiamo per le sessioni lunghe, ma che è macchinoso, ingombrante e pure brutto.

Ora c'è solo Iv, che con due occhiate azzurre e un colpo di vapore, li ha mandati entrambe in pensione, già la prima volta che lo abbiamo usato.

Riempire la caldaia è stato facile: la caldaia è trasparente, il livello dell'acqua visibile (e comunque si può anche riempire durante lo stiro), quindi è possibile archiviare l'ansia che finisca l'acqua e di dovere aspettare che si raffreddi per poter di nuovo riempire il serbatoio. Uno a zero per Iv.

E' arrivato a temperatura in due minuti cronometrati. Due punti per Iv (e il ferro piccolo con questo è stato sostituito).

Non c'è la manopola per regolare la temperatura della piastra, ma la giusta combinazione di temperatura e vapore (tecnologia Optimal Temp) permette di stirare in modo efficace e veloce tutti i tessuti, senza dover dividere i panni in base alla temperatura di stiro. Risparmio tempo e pesco indistintamente dalla cesta. Tre punti per Iv.

Stira bene, è leggero, in una passata risolve tutto e basta un po' di vapore in più per le pieghe antipatiche e per i panni che aspettano da mesi di essere stirati ;)  Quattro punti per Iv.

Quando poi lo spegni, si raffredda subito!!! Non come il mio vecchio ferro a caldaia che rimane due ore in mezzo alla stanza, perché non lo puoi toccare se non vuoi ustionarti....  Cinque punti per Iv.

Con Iv, poi, risparmio posto sulla mensola dove lo ripongo, e il suo cavo rimane nell'apposito alloggiamento, senza penzolare in giro. Sei punti per Iv. 

Insomma, la vittoria è stata schiacciante, siamo tutti soddisfatti, Matteo compreso, che trova interessante “la punta a geometria variabile”. :))))))))))))


C'è una montagna di panni che mi aspetta e sette camicie. 
Stirare non è il mio passatempo preferito e, proprio per questo, sono contenta che finalmente, grazie a questo gioiello, posso dedicare meno tempo (e meno spazio) a questa attività. 
Ho un unico rimpianto: l'avessi scoperto prima... ;)






13 commenti:

  1. scusami... poi leggerò con calma tutto, prometto.
    La cosa più importante per me è la seguente:
    Dove hai trovato EVE?

    Mio figlio la adora e la cerco disperatamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raccolta punti figurine al supermercato. :)
      Ma tu fagliela di stoffa!!!!!

      Elimina
  2. noi adoriamo sia uno che l'altro. addirittura due fgerri avevi?!?!?!!? noi uno solo e l'abbiamo fatto sparire quando è arrivato questo nuovo. davvero maggggggico!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sei d'accordo con me ;) Il ferro magico manda in pensione gli altri. C'è più tempo per lavorare all'uncinetto, ora. Vero?! :)

      Elimina
  3. Ahimè: ha un prezzo davvero proibitivo... :-( però la tua presentazione è eccellente, complimenti davvero Barbara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angela, ho visto che si può trovarlo scontato ;)

      Elimina
  4. ah...ah...io non sono impressionata dal ferro da stiro...ma dallo smalto delle tue mani...sempre perfetto! ;-;
    kisssssss...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ivana, non sopravvalutarmi :))))
      Ho aspettato di fare le foto... quel giorno avevo rinnovato lo smalto ;)

      Elimina
  5. ciao Barbara, sto scrivendo un post sul mammacheblog. Posso pubblicare delle foto tue?
    fammi sapere pls :-)
    www.giokaconleo.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kate, certo che puoi (la prossima volta mandami una email per favore). ciaoooo

      Elimina
  6. va veloce??????????? ma la cremazza non la fa.......ah la cremazza.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhahahahahahhah :)))))))))
      Vedi, sono così rilassata che adesso ho tempo di fare la cremaccia (non cremazza!!!) per gli amici ;)

      Elimina
  7. Il mio ferro a caldaia è vecchiotto e so già con cosa sostituirlo quando deciderà di andare in pensione.
    Grazie!

    RispondiElimina

I commenti mi piacciono assai.
Se vuoi dirmi qualcosa, io ti ascolto.
Se però vuoi che il messaggio mi arrivi davvero, è meglio se lo scrivi qui sotto ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...