lunedì 23 gennaio 2012

Autori Vari n.3




Questa rubrica raccoglie parole: frasi scritte o sentite, frasi poetiche e buffe, frasi crudeli o solo stupide, che come unico denominatore hanno il fatto di essere state importanti per me.


Premessa
Ho sempre creduto nell'importanza del valorizzare i nuovi talenti e, oggi, voglio dare spazio ad un giovanissimo Autore che ho la fortuna di vivere da vicino.
Ha tre anni e tre mesi e, finora, aveva privilegiato i canali non verbali, raggiungendo punte di espressività altissime.
Da qualche giorno ha deciso di donarci le sue prime frasi, minimali, due parole. Si noterà l'originalità estrema nell'utilizzo della lingua italiana.
Spero si manifesti al più presto l'esigenza di dedicare un quadernetto alla raccolta dei suoi pensieri.


Interno giorno.
Killò, in bagno, davanti al water in cui ha appena fatto la pipì, salutando con la mano e con il sorriso:

Cao pippi” *



Interno giorno e sera, varie ambientazioni.
Chiunque proponga a Killò un qualsiasi alimento (non riconducibile a cracker, banana, pastasciutta in bianco), ottiene in risposta gesti di netto rifiuto, accompagnati da un'espressione di risentito disgusto, ed un certo e indiscutibile:

No voi” **

* “Ciao pipì”
** “Non voglio, grazie”


Il mio grazie va ancora alla vita. :)






32 commenti:

  1. quel “No voi” ce l'ho stampato in testa come slogan che mi ispira una grande ricerca di libertà. intendo dirlo più spesso possibile, grazie Giovane Autore Musetto Ispiratore (morsino affettuoso sul musetto, anche)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi confermi con questo l'importanza di dar voce ai giovanissimi :)
      la butto lì: 2012, l'anno del "no voi" consapevole.....

      Elimina
    2. Poesia!
      E allora: No voi consapevole per tutti i pensanti! ;)
      Questo autore farà strada, visto che ha la fortuna di avere al fianco una talent scout! <3 bacini all'autore e alla sorella pari artista, e complimenti alla mamma per la sensibilità al Bello Assoluto

      Elimina
    3. Voi due siete pazzesche :)
      e vediamo se da questo "no voi consapevole per tutti i pensanti" non nasce qualcosa....
      come dire, da cosa nasce cosa.
      Cì grazie

      Elimina
    4. Sai è un po' che voglio scrivere del diritto di dire no dei bambini, ma essendo discorso decisamente impegnativo devo riflettere ancora un po' sul taglio da dare... Sappi però che ho in bozze "altro" che credo ti interesserà (se continui a buttare nella blogosfera tutti questi stimoli intelligenti c'è rischio che si diffonda un bel po' di cultura della differenza ;)) bacio

      Elimina
    5. eheheheh. rischi che fan paura :)
      In realtà qui nella blogosfera di cultura della differenza ce n'è già molta. Nella realtà, insomma....
      aspetto con curiosità ogni tuo segnale

      Elimina
  2. ahahahahahah! E bravo Killò, educato e deciso!!!!!
    Le tue puntualissime traduzioni poi, mi hanno regalato un grande sorriso!
    Il mio grazie va a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) sono la traduttrice ufficiale, l'interprete e la studiosa dell'Autore in questione.

      Elimina
  3. Risposte
    1. già! prova a dirlo un po' anche nella tua vita, vedrai quanto è liberatorio :)

      Elimina
  4. Bravo killòòòòò!!!! Un Autore decisamente essenziale, ma non per questo ermetico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihihi ... concordo pienamente. Si potrebbe definirlo ermetico, a torto, se non si considerasse il vezzoso saluto alla pipì :)

      Elimina
  5. Questo autore ne avrà da dire tante, l'inizio è promettente." No voi", è già slogan!
    B.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) qui il "no voi" è l'inizio e la fine, lo usiamo già tutti.
      E mi auguro che ne dica tante e ,magari, anche subito :)

      Elimina
  6. queste cose, questi momenti non hanno valore, ripagano e con gli interessi la fatica le preoccupazioni...e vedi sono loro i saggi...

    RispondiElimina
  7. E' già moda, è già leggenda. Killo' non si smentisce, è già un trascinatore di masse.

    RispondiElimina
  8. Concordo, il ragazzo rischia di lanciare una moda, anzi l'ha già fatto. Però non lo trovo nient'affatto ermetico questo autore, lo trovo anzi chiaro in modo disarmante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pellons e Michela, il trascinatore di masse ha ora detto anche "taci!" e "okey". Messaggi chiari, puliti :)

      Elimina
  9. Bravo killò, io per ora mi limito a una parola alla volta, ma con i gesti posso dire molte cose. Dovremmo incontrarci un giorno, chissà che chiacchiere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) una parola alla volta, poi una dietro l'altra: sei sulla strada giusta :)

      Elimina
  10. leggi, ti ho nominata: http://ita2usa.blogspot.com/2012/01/versatile-blogger-award.html

    RispondiElimina
  11. Direi che è piuttosto chiaro a questo punto chi detta le regole a casa vostra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uff... già così chiaro????? provvedo immediatamente ;)

      Elimina
  12. ...e vedrai quando verso i dodici anni ti dirà: "E io non me li vado a lavare i denti va bene?...decido io quando lavarmi i denti...faccio come mi pare!"...ecco, questa è Irene, adesso. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhhh che spettacolo! Non vedo l'ora di sentire tanta proprietà di linguaggio, autonomia, ribellione :)

      Noto che mi manca qualche aggiornamento su di te e di voi, dopo l'arrivo dei furfanti. Vengo a vedere ;)

      Elimina
  13. Ciao! Sono Grazia e sono arrivata a te da Acasaconlamamma.

    Che bella sorpresa conoscerti, o almeno conoscere quello che hai deciso di condividere della tua bella famiglia.
    Anche io ho stampato a mente quel "no voi", bandiera di una libertà per tutti.

    Una carezza ai tuoi cuccioli, a presto
    Grazia

    RispondiElimina
  14. Ciao, sei una mamma bellissima e completa. Ho visto la foto col sorriso del tuo piccolino e quel sorriso è bello come una vista sull'universo.
    Quel "no voi" mi piace perché dice tantissimo con poco, esattamente come la tua foto qua sopra che ha fatto sussultare ogni singola cellula del mio corpo.
    Grazie.
    Verrò a trovarti spesso.
    Violetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Violetta. che belle cose mi scrivi!
      Mi hai però molto stupita con "la foto qua sopra": ma intendi quella della finestra??
      se sì, la cosa mi fa sorridere molto: è una bella foto, l'ha fatta Matteo, mio marito, ma che facesse sussultare..... lui è compiaciuto (e imbarazzato) ehehhe

      Elimina

I commenti mi piacciono assai.
Se vuoi dirmi qualcosa, io ti ascolto.
Se però vuoi che il messaggio mi arrivi davvero, è meglio se lo scrivi qui sotto ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...