venerdì 14 settembre 2012

Killò alla scuola materna


Sorridi, che inizia la scuola!

Lunedì Killò ha iniziato la scuola materna.
Alle otto è sceso dal letto e, ancora in pigiama e con il pannolino gonfio, si è messo davanti alla porta di casa a domandare: "Andiamo?".
L'ho convinto a vestirsi e ho scoperto che aveva le idee chiare: ha voluto indossare il grembiulino azzurro (non previsto il primo giorno e finché ci sarà caldo), ha preteso che gli occhialini fossero puliti due volte, di gel neanche a parlarne e, prima di uscire, è andato a recuperare il computer della Barbie.


Grazie ai fiumi di adrenalina in circolo, siamo usciti presto e con tutto il corredo pronto, terminato nottetempo.
Arrivati a scuola, ci siamo accorti del nostro incredibile anticipo e ci siamo seduti sull'erba ad aspettare, io, la Bionda e Killò. 
Lei cantava, lui digitava sul portatile rosa :) io inspiravo ed espiravo e, guardandoli, mi sono sentita 
FELICE. 

Non importa se arrivare qui, a questa scuola, ha implicato battaglie e bocconi amari e discussioni. Non importa più. Ce l'abbiamo fatta.

Killò ha ingannato il tempo ripassando tutto l'alfabeto.

Barbie, che lettera vuoi?

La lettera AAAAAAA. Eccola! :)

All'apertura delle porte, è entrato per primo, il coraggioso bambino, e nel piccolo atrio, con intorno le maestre, ha sollevato le braccia al cielo e ridendo ha esclamato: "Evviva!".
E' partito l'applauso...... e io, che lo conosco il furbacchione, so che se lo aspettava.
E poi è andato a giocare. Ha salutato me e sua sorella a modo suo: "Cao Mammaaa, cao Didi. Cao cao", ha mandato baci con la mano e poi...  e poi non aveva più tempo da dedicarci. Troppe cose da fare, da conoscere, da esplorare.
La Bionda uscendo mi ha fatto notare che Killò sembrava entusiasta e che questa scuola è bellissima e perfetta per lui. Dell'empatia che sa provare e comunicare la mia bimba faccio esperienza ogni giorno, quindi non mi sono commossa lì per lì, ma forse le ho dato qualche bacio in più e ho pensato che faccio bene ad essere felice. Ne ho motivo.

Due ore dopo, l'abbiamo trovato sorridente, a disegnare. Ci ha mostrato lo scivolo, il trattore e il suo armadietto, con grande soddisfazione ed orgoglio.
Ha salutato le maestre con la mano, esibendosi nel suo numero più efficace: "Cao cao Maestre. GRAZIE" e, mentre le maestre quasi svenivano per la sorpresa di tanta buona creanza, Killò mi ha guardato con un sorrisetto dolce e beffardo. 
Mi avrebbe fatto l'occhiolino, se ne fosse capace. ;)
La traduzione di questo nostro segreto linguaggio non verbale è questa: "Mamma, non ti preoccupare. Ho le maestre in pugno. Io so come ci si comporta. Hai visto?".

Ho scattato questa foto poco dopo, nel parcheggio, all'uscita dal suo primo giorno di scuola. 
Un attimo prima rideva e spernacchiava sua sorella, ma, alla vista dell'obiettivo, è rientrato immediatamente nel suo personaggio di bambino impegnato, quasi pensieroso, e sempre con il portatile. 
La scuola materna è una cosa seria, si sa.


Non ho pianto. Nessuno ha pianto.
Essere qui è una festa. Ha ragione lui: "Evviva!"

Cosa penso io?
Per dirla senza giri di parole e senza pretese di obiettività, penso che Killò sia FIGO.
Un gran FIGO.
Piccolo, ma alto.



91 commenti:

  1. è proprio figo killò! vai killò! se gli mandassi ALe in terapia???? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale è già figo. Non ne ha bisogno :)
      C'è chi piange e chi no, ma l'essere fighi non dipende da questo.

      Elimina
    2. Lo so bene! Pero'me lo vedo killò che gli mette una mano sulla spalla e lo rincuora.... :)

      Elimina
    3. Killò lo bacia :) e probabilmente io bacerei te. Siamo fisici, noi :)

      Elimina
    4. Ah si? :)io una volta faticavo molto ad accettare la fisicità! Ora la apprezzo! :) dai dobbiamo farli incontrare :P

      Elimina
  2. Posso dire una cosa?
    Quanto siete belli tutti e tre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi dirla, anzi, se vuoi passare a ripeterla, qualche volta, non mi spiace. :))))))))

      Elimina
  3. No, vabbè, ma l'effetto faccia seria-computer di barbie-maglia di Bart, ne parliamo??? Sono felice, sono tanto tanto contenta sia per questo fighissimo bimbo piccolo, ma alto, sia per la sua mamma cui è toccato, per ovvie ragioni, essere felice e scendere dalle montagne russe di emozione, rabbia, preoccupazione, e ritorno.
    Un bacio grosso!
    G.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara te, qui si va contro ogni stereotipo :)))))))))) Maschi con pc rosa e altri ;)
      Ho scelto, anche velocemente, per cosa dovevo piangere.
      Per niente.
      Qui si ride, non c'è tempo da perdere.

      Elimina
  4. Lui è figo. E tu sei fighissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Olèèè. E' bello che qualcuno si ricordi anche delle mamme :)
      E si può mentire, a fin di bene.
      Non è il mio caso, eh....
      Grazieeeeeeeeeeee

      Elimina
  5. Grandissimi :) !!!
    Mi hai fatto morire che si aspettava l'applauso :) !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso dirti anche l'ipotesi B. Facciamo finta che non fosse scattato l'applauso. Killò l'avrebbe richiesto battendo le mani e dicendosi: "Bravo!".
      Mai arrendersi :))))

      Elimina
  6. Che bello, traspare tutto il tuo orgoglio per lui....e ne hai tutte le ragioni.
    Bravo, bravissimo, e troppo simpatico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono orgogliosa, sì, di tutti e due. Grazie :)

      Elimina
  7. Hai visto? Ha già conquistato le maestre! Bisogna andarne fieri di questo bambino! Auguri, tantissimi auguri da una mamma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raffaella, tu mi scrivevi "Se la caverà". Avevi ragione.
      Grazie

      Elimina
  8. Direi che un figo, sì. Ma pure voi non scherzate.

    RispondiElimina
  9. che spettacolo di ometto! BRAVISSIMO!

    RispondiElimina
  10. E' bellissimo :) e mi sembra proprio un gran furbacchione :)

    RispondiElimina
  11. Bhe, ragazza mia, direi che le mele non cadono lontano dall'albero, o no?
    complimenti, anche per la scelta della maglietta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La maglietta è adattissima. Voleva essere un avvertimento per le maestre ;)
      Ne servirebbe una anche a me. Stesso albero ;)

      Elimina
  12. so che a volte non è facile gestire la situazione, per cui spero di non apparire troppo semplicistico: io in quegli occhietti vispi lì vedo lo stesso sguardo dei miei figli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei semplicistico, sei figo pure tu.
      Grazie.

      Elimina
  13. Killò ce la farà.... mamma tranquilla !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhaha Maria Teresa :) Grazie del supporto. Ce la farà e pure in questo modo così bello.
      Ce la farò io? Penso di sì.
      Semmai ti scrivo :)

      Elimina
  14. ho letto questo post in treno e l'ho riletto ora e mi viene voglia di rileggerlo ancora talmente è bello!
    Killò è un gran figo e diciamolo, anche la sua mamma è figa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Istituisco un premio speciale per te: chi legge il post tre volte e dice cose belle alla sottoscritta vince una menzione speciale.
      Francesca è la vincitrice :)
      Come al solito non si vince nulla, ma il prestigioso premio è tuo :)

      Elimina
    2. Ahahahah grazie grazie!!! ho vinto il premio prestigioso!!!

      Elimina
  15. Hai due figli che sono dei fighi strepitosi. E hai tutte le ragioni del mondo per essere felice. E sei contagiosa, sai ;D!?

    RispondiElimina
  16. condivido i pensieri de "la solita" e aggiungo EVVIVA!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli slogan qui sono: evviva, peppereppepèèèèèè, si può fare!
      Differenzio l'offerta.
      e grazie

      Elimina
  17. Siete fighi tutti e quattro ma Killò e Bionda Azzurra di più!!!! :-P

    RispondiElimina
  18. Visto che Killò li ha già tutti in pugno...io proporrei un'evoluzione dello slogan "ce la farà" con un bel "ce la sta già facendo!"...E poi in versione Bart è semplicemente strepitoso...Sicuramente sta pensando... "Ciucciatevi il calzino"... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che sei di parola e mi fa piacere :)Ce la sta già facendo (!!!!) ed è probabile che tu abbia interpretato il suo pensiero.

      Elimina
  19. leggere il tuo post fa bene all'anima...sei speciale, grazie.

    RispondiElimina
  20. WE certo che è un figo, ma noi lo sapevamo. Perché, qualcuno forse ne dubitava? (ok, non tiratemi una scarpa)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sapevo anche io, prima dell'entrata alla scuola materna. Oggi l'ho detto.
      E pensavo fosse un segreto :)))))))))))

      Elimina
  21. Oops, come è possibile, avevo scritto Ma e qui mi mette WE? Forse devo rifarmi un giro sul computer di Barbie

    RispondiElimina
  22. Avevo già letto oggi il post. Adesso l'ho riletto perché è troppo bello. Killò è veramente un gran figo, anzi questo blog trasuda figaggine. Bellissimi tutti.

    RispondiElimina
  23. Che spettacolo i bambini, sono un'immensa risorsa e sempre una sorpresa...il tuo e' veramente un fenomeno, come dico ai miei due...che chiamo fenomeni. La loro sensibilita' e' unica, come la capacita', totalmente spontanea, di affrontare le situazioni piu' difficili e talvolta prenderle in contropiede, e spiazzare noi adulti.
    Complimenti a te, per la tua bellezza, esteriore ed interiore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, magari sulla bellezza esteriore non insisterei :)))))))

      Elimina
  24. Raffaella Spagna14 settembre 2012 22:53

    No, figo no, STRA-FIGO!!! E con quella t-shirt e il computer poi....un crak! Meno male che vivo lontana se no se dovessi incontrarmelo me lo mangerei di baci!.....con il tuo permesso, claro!!
    W l'entusiasmo !!! Grazie Killó!!

    RispondiElimina
  25. le battaglie sono fatte per essere vinte
    c'è proprio da essere fieri
    altro che inserimento strappalacrime...
    lui poi si vede che la sa lunga anzi lunghissima e lei è una principessa

    RispondiElimina
  26. Ciao!!
    Sai, Barbara, hai ragione non c'è tempo da perdere piangendo, ma io oggi di lacrime ne ho versate tante, calde e abbondanti (come dici tu)...tanta emozione:-)
    Oggi all'età di 9 mesi e mezzo dopo 4 mesi di lotte estenuanti e pazienza in esaurimento, il mio cucciolo ha mangiato senza sporcarsi e aprendo la bocca al cucchiaio...ahhh che dire?!? WOW!!!!
    Lui non è mai stato di buon appetito (della serie "se c'è me lo dai e lo mangio, se no è uguale"), ma oggi mi sembrava di aver scalato il k2....
    in un attimo ho visto 4 mesi di sacrifici,battaglie ( con lui e con me stessa)sbocciare magicamente e diventare un bellissimo fiore. Bello! Mi sento soddisfatta, orgogliosa...ecco uno step che sembrava tanto lontano;oD (sonora pernacchia alla "macroglossia" ;oD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel leggere e guardare queste foto (a dire il vero le attendevo con trepidazione, visto che ora non avrò il dono dei suoi ingressi e dei suoi baci mattutini)posso solo dire che che sono FIERA E ORGOGLIOSA DEL PICCOLO, MA ALTO killo'. Sa molto bene come agire d'altro canto ha un gran fascino e sa perfettamente come conquistare. Un bacio grande grande... (e... sono perfettamente daccordo con la biona!!!)♥♥♥ lucy

      Elimina
    2. ops perdona gli errori sono ancora un po' dormiente!!! lucy

      Elimina
    3. Cara MariaLilith
      le tue lacrime non sono una perdita di tempo. Sono trionfo e liberazione, e anche dovute ad un calo di tensione dopo tanti mesi di insuccessi. le ho fatte anche io, tempo fa. Sono un'inno alla vita.
      Brava. Ora puoi di nuovo sorridere felice :)

      Elimina
    4. Lucy, tu sai che questi successi di Killò sono anche merito tuo, che hai saputo trasmettergli la sicurezza di sè e la fiducia nelle sue capacità.
      I baci ora puoi venire a ritirarli qui. Ne abbiamo un sacco :)
      Sempre grazie

      Elimina
  27. Il piccolo Killò ha da insegnare e tu anche. Per voi è stata una battaglia arrivar lì e la vivi come una vittoria..il mio 5enne direbbe...GRANDE!!!!
    Bye

    RispondiElimina
  28. Lui la sa veramente lunga! J'adore!

    RispondiElimina
  29. Tu non avrai pianto ma hai fatto piangere me. Hai due figli bellissimi! Alessia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessia, non piangere :) dai. Ho resistito fino a qui, non posso farmi contagiare! Benvenuta!

      Elimina
  30. anche il mio Lorenzo ha iniziato venerdì! e anche se è il terzo figlio l'emozione della prima volta c'è sempre... complimenti anche a voi per questo buon inizio! andare a scuola con il pc... mi mancava! troppo forte....;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ZZoe, il pc pare sia d'obbligo. Ora anche con quello di Winnie pooh, trascinandolo dal mouse :)))))))))))

      Elimina
  31. Siate una splendida famiglia!!!!Un bacio !

    RispondiElimina
  32. Killò è proprio un furbetto, oltre che un tenerone!
    Bacini ai pargoli!

    RispondiElimina
  33. Killò, il figo. Mi piace, come definizione.
    Rende bene l'idea!
    D'altra parte, con una famiglia come la vostra, non poteva essere diversamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uffa, che smemomamma che sono!
      Ho dimenticato di chiederti di passare da me: qualche giorno fa, ti ho menzionata...

      Elimina
  34. Nuova lettrice, ma già prodiga di complimenti: tuo figlio è troppo avanti XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le nuove lettrici che commentano le adoro :) Benvenuta!

      Elimina
  35. Sembra essere stato un inizio memorabile... con tutto il cuore: EVVIVA!!!

    RispondiElimina
  36. Voglio anch'io essere presa in pugno da quel bel biondino tanto figo! Alle medie lo mandi da me, ok??
    Baci,
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica, volentieri. Spero di non dover attraversare l'Italia, ma ci si può organizzare!
      Sappi che se davvero mi arrivasse un messaggio così da un'insegnante della locale scuola media, piangerei. Non ho dubbi.

      Elimina
    2. Mai dire mai! Ha un bel po' di strada davanti a sé il ragazzo! Secondo me la voce si sparge e vedrai che faranno a gara per contenderselo!
      Io però sarò sempre la prima della lista, eh!
      Un abbraccio,
      Monica

      Elimina
  37. Ero convinta di aver lasciato un messaggio ma ... ok, in ritardo ma arrivo, un primo giorno così alla materna non può passare senza un "evviva". Che bel trio furbetto lassù!

    RispondiElimina
  38. Grande Killo'......tu nn avrai pianto, io nel leggere il tuo post si......
    E' veramente meraviglioso!!!!
    Un abbraccio!
    Anna

    RispondiElimina
  39. Killò è un gran figo!!!! Come la sua mamma!! ;) E la sua sorellona! Non conosco il papà ma sicuramente non sarà da meno! Hai ragione ad essere felice: hai una famiglia stupenda! Ciao!

    RispondiElimina
  40. Che meraviglia, certo che ha le maestre in pugno! E se vedesse i lacrimoni, di quà dallo schermo, chissà cosa direbbe <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo conosco, verrebbe ad asciugarli e a consolarti. Magari poi ti canterebbe pure la canzoncina. ;)

      Elimina
  41. io invece un paio di lacrime le ho versate :')
    <3 killò!!

    RispondiElimina
  42. Ma è stupendo!!! Un ometto favoloso, da mangiucchiare di bacioni ;) E anche la sorellina non è certo da meno!
    Baci in ritardo, anche se non ci conosciamo e passo per caso.

    RispondiElimina

I commenti mi piacciono assai.
Se vuoi dirmi qualcosa, io ti ascolto.
Se però vuoi che il messaggio mi arrivi davvero, è meglio se lo scrivi qui sotto ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...