venerdì 11 ottobre 2013

Chiedimi dei Bittol

Domenica 13 ottobre, Giornata nazionale della Sindrome di Down, in molte piazze potrete acquistare la cioccolata e contribuire così al lavoro delle tante associazioni del Coordown. 
E' la cioccolata più buona che c'è, fa tanto bene, a tutti  ;)
Con il banchetto e le cioccolatine, sarò a fare la mia parte. 
Nel frattempo, lascio qui questo piccolo racconto sulla nostra normalità, su Killò che sta diventando grande e sulle domande che non gli fanno.


Da quest’estate, non appena entra in casa, Killó fa una cosa: al grido di “Muchica!”, va ad accendere lo stereo.
Poi, dal momento esatto in cui ha imparato a gestirsi in autonomia tutta l’operazione, la musica l'ha decisa lui.

Abbiamo dovuto accettare i suoi dubbi gusti musicali, il che vuol dire ascoltare per mesi i cd dello zecchino d’oro ed imparare a memoria tutte le canzoni del nido.
Va bene, eh, e ho anche l’impressione che abbia imparato a parlare grazie a questo, perché non può essere una coincidenza che tante nuove parole siano emerse prima durante le cantate, poi nel parlare quotidiano.
Però c’è un limite di sopportazione.

La svolta è avvenuta quando Matteo ha deciso che fossero maturi i tempi per trasferire le basi di una sana cultura musicale a sua sorella. Capite? A sua sorella, mica a lui.
Piano piano, in macchina, sono apparsi brani che hanno fatto la storia della musica. U2, Police, Pink Floyd,Oasis, Red Hot Chili Peppers.
Biondazzurra pare impararli al primo ascolto, li canticchia durante la giornata e, incredibile, li richiede!!!!!
Noi siamo contenti. Riusciamo ad ascoltarci qualche ottimo pezzo, quelli densi di emozioni e di ricordi, e vediamo Lei interessarsi, appassionarsi, mentre canta e balla.
Sono soddisfazioni.

Poi, il geniale papà, per giustificare l’acquisto di mille brani dei Beatles (lo so, che ti credi? NdB.), prepara un cd che inizia con Lisa Hannigan (che adoro io) e finisce con Asaf Avidan (che adora lui), passando per una interessante selezione della discografia dei Beatles.
Ora lo dobbiamo ascoltare quasi tutti i giorni, non c’è scampo, ma direi che c’è stata una grande, grande evoluzione.
Biondazzurra vuole scrivere una mail a Paul Mc Cartney, non è chiaro il perché, e a me capita spesso di cercare su google le risposte alle innumerevoli domande che mi fa su vita, morte e miracoli dei Beatles.
Killó, ora, quando entra in casa, grida “Musica!” e subito dopo “Bittol”.

È buffissimo accorgersi che, mentre gioca con le macchinine o schiaccia formiche, canticchia “Hey, Jude” o “Love me do”, in un inglese che è quasi più convincente del suo italiano. 
Li ho beccati un giorno che si mettevano d’accordo su un fatto simpatico. Lei l’ha fatto convinto che, “finché siamo bambini” possono cantare “Lerry bi” invece che “Let it be”, perché fa un sacco ridere. Lui non ha avuto nulla da ridire. 
Noi tutti ora cantiamo soddisfatti “Lerry bi”.

Se chiedete a Killó quale è il suo cantante preferito, lui risponde “Alex Britti”.
Purtroppo, in pochi gli rivolgono questa domanda.
...
Lo so che è difficile immaginare che un bimbo che non parla ancora bene possa avere le sue preferenze musicali, che capisca la domanda e che risponda a tono. Tanto più se è evidente che ha la Sindrome di Down.

Eppure, se glielo chiedete, se vi approcciate a Lui come ad un qualsiasi bimbo di quasi cinque anni, se nonostante le apparenze, gli concedete il beneficio del dubbio, Killó si sforzerà per dire ben scandito: “Alex Britti”.

Sia chiaro che non c’è da fidarsi. Vi sta anche prendendo in giro. :)
Alex è un eccellente musicista, che piace solo a me, però.
A Killó, per motivi ancora da comprendere, piace molto la copertina del cd, ma no, quello mica lo possiamo ascoltare.

36 commenti:

  1. Non difficile crederci, TUTTI i bambini con la sindrome di down, oltre ad essere molto coccoloni e tanto mansueti, hanno una grande sensibilità musicale ;)
    I miei ieri cantavano "anchilobus della vecchia signora".
    C'ho messo un'ora a capire che stavano cantando una canzone dei Modena City Ramblers ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiariamo che il commento è ironico :))) eddai aiutami tu!!!
      Peraltro mi fai notare una nostra pecca: siamo esterofili. Abbiamo tutta la buona musica italiana da far conoscere ma ancora non abbiamo iniziato. Elio per ora è bandito, troppo difficile spiegare e giustificare i testi. :) ma Mina ce l'ho!!!!

      Elimina
    2. Non avevo specificato che il commento era ironico perché sapevo che tu mi avresti capito. Io sarei pure esterofilo. Solo che, Blues Brothers a parte, i miei vogliono imparare i testi a memoria. Che ci devo fare? Cerco almeno di orientarli. Un'altra hit, sempre dei MCR è "Presidente! Comunista!" e giù di pogo selvaggio. ;)

      Elimina
  2. Che bel post. E soprattutto, da fan sfegatata dei Beatles, anche a mio figlio piacciono i Bittol. ;)

    RispondiElimina
  3. I miei adorano Caparezza, anche se meno male per ora la maggior parte delle canzoni le canticchiano storpiate ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prepariamoci, arriveranno tempi duri ;)

      Elimina
  4. Quello che scrivi mi fa pensare che non e' cosi' scontato come a me sembrerebbe che qualcuno chieda a Killo' il suo cantante preferito o il suo gusto di gelato come farebve con qualunque bambino...quindi ben venga la giornata della sds per aprire le menti di molti...buona vendita cerchero' anch'io una piazza...baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Silvia, no non è per nulla scontato. :) C'è chi lo fa con spontaneità , anche senza avere esperienza con la sdd, e altrettanto spontaneamente aspetta le sue risposte, accetta i tempi più lunghi, si mette in ascolto (e poi mi dice che è un'esperienza emozionante). La maggior parte delle persone non lo fa. Non credo sarà la giornata della cioccolata ad aprire le menti, ma, se raccogliamo qualche soldino, poi ci pensiamo noi :)))))))))))) un abbraccio grande. Tu sei un esempio delle persone del primo tipo che ho detto: ti sei messa in ascolto di me, leggi fra le righe, entri in empatia. So che a volte posso sembrare strana , complicata, diversa per le mie esperienze. E lo sono. Ma, come vedi, a me lo chiedono se mi piacciono i bittol ;)

      Elimina
  5. “Abbiamo dovuto accettare i suoi dubbi gusti musicali, il che vuol dire ascoltare per mesi i cd dello zecchino d’oro ed imparare a memoria tutte le canzoni del nido”

    :D :D :D

    Ben venuta nel club! Sindrome di Down o meno, questo è un passaggio obbligato, ascoltare ripetutamente lo stesso cd (che poi IO canticchiavo tra me e me al supermercato… sig!) fino alla nausea.

    Non avevo riflettuto invece che, per il fatto che Killò ha la Sindrome di Down, le persone non gli pongano le domande che porrebbero ai bambini “normali” … beh, io non gli chiederei la sua canzone preferita solo perché sono A-musicale… dura la vita in questo mondo di tonti per il povero Killò!

    Comunque anche a me piacciono i Bittol, grazie ai quali ho imparato l’inglese ;) e le mie figlie cantavano “uii ooo lii in a yellow samariii”.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bella definizione :)
      Anche io sono A-musicale e da quando sono mamma adoro il silenzio :))))))))))))

      Elimina
  6. Giuro che se lo dovessi incontrare, glielo chiederò chi è il suo cantante preferito. Magari allora avrà cambiato idee-gusti. Gli farò ascoltare Bobo Rondelli (tu lo conosci? la mia ha una passione, dopo aver assistito a un suo concerto) e mi farò suggerire qualche artista interessante da mio marito che lavora nel campo, per killò, ma anche per la mia nana...'chè quando si fissa...uff!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo conosco Bobo! :)
      Se lo incontrassi, andrebbe bene qualsiasi domanda normale ;)))
      un abbraccio grazie Gab

      Elimina
  7. Noi siamo ancora fermi allo zecchino d'oro, agli elefanti che si dondolano e alla mazurka della nonna coi mutandoni. Diciamo che anche Alex Britti mi andrebbe bene... ;-P
    Quando ci vedremo voglio un resoconto completo di tutta la discografia che avete nello stereo, intanto sorrido, come una deficiente e senza musica, per questo post favoloso. Ancora una volta. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai è chiaro che tu sei, rispetto alla mammitudine, in una fase precedente alla mia, quindi posso mostrarti il futuro!!!!!!!
      grazie del resto del commento.... :) (E' bello sapere che ci sei)

      Elimina
  8. E bravo Killò!
    Fabio ha sempre amato la musica, ed è sempre andato a periodi.... quando era più piccolo aveva una passione per i Pooh ("grazie" ad una vecchia zia che gli regalò uno stereo giocattolo della Fisher Price e quella cassetta.... e per luuuungo tempo ha ascoltato quella e solo quella.... poi sempre grazie alla stessa zia passò ad un'altra cassetta di Marco Masini ...e anche li per mesi si andò avanti a ritmo di "t'innamorerai e "vaffanculo" , parola che all'epoca scandiva MOLTO bene....

    Fortunatamente il tempo è passato e la sister è cresciuta anche lei.... e siamo passati a farla noi la musica....e Fabio ha dismotrato molta più propensione della musica di me...e si è messo a suonare la batteria....

    Al momento i suoi gusti variano tra U2, Vasco e Cesare Cremonini...e domani chissà...:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai pooh e Masini (!!!!) a suonare la batteria e agli U2. Bene, vedo un futuro luminosoooo :)
      Viva Fabio
      Viva la sorella di Fabio
      ;)

      Elimina
  9. Anche qui abbiamo superato l'immancabile fase "zecchino d'oro".
    Ad esempio, quest'estate eravamo in trip da Max Gazzè: tre gnome che cantavano stonatamente le sue canzoni!!! E una mamma ancora meno capace di loro le aiutava...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Max Gazzè! Dai che ormai sei fuori dalla fase zecchino (e prossima alla fase one direction o come si chiamano....)

      Elimina
  10. Lerry bi lo canticchiano anche i grandi... o almeno quelli come me.... che nelle canzoni in inglese se capiscono il testo si sforzano nella pronuncia... dove (nella maggior parte dei casi) il contesto gli sfugge vanno a similitudine di fonetica

    RispondiElimina
  11. "Chiedi chi erano i Bittol" è un pezzo degli Stadio che adoro ;-) Sai, Ba', che leggendo il tuo post mi è venuta in mente una cosa? Stupida, magari, o forse limitata alla mia personale e tristisssssima esperienza. Frequento, mio malgrado, gente piuttosto carente in quanto a sensibilità (artistica e non). Posso sfoggiare qualche sporadica conoscenza un attimo più "elevata" in questo senso però, almeno nel mio quotidiano, difficilmente si chiede a un bimbo di 5 anni che tipo di musica ascolta. E' più frequente che gli si domandi per quale squadra tifa, se ha già il fidanzato/la fidanzata, qual è il suo cartone/videogioco (sigh!) preferito. Insomma, questioni profondamente pregne di significati.Non ho mai sentito un adulto informarsi sui gusti musicali di un marmocchietto di 5 anni, ed è bellissimo sapere che qualcuno fa questa domanda a Killò o a un qualsiasi altro bambino della sua età. E' confortante, ecco.
    L'ho premesso, è una considerazione sciocca. Però mi è venuta in mente e ho pensato di scrivertela. Già detto su Fb: io adoro gli uomini con gli occhiali, sono troppo SECSI ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luana, invece non è stupida per nulla la tua considerazione.
      Premesso che a noi questa domanda è capitata, sia alla Bionda che a Killò, l'ho scelta perchè so che è inusueta.;) Permette a me di essere più staccata (ahahaah) , di essere più leggera, di evitare anche l'amarezza che sorgerebbe anche nel raccontare che nemmeno le altre domande base che indichi tu sono tanto consuete.
      Ma non è un dramma, eh. E' difficile rapportarsi con bimbi e persone diverse, lo so bene.:)
      E a me piace raccontare, raccoliere episodi. tutto qui ;)

      Elimina
  12. Ehm... Noi genitori orribili abbiamo già fatto sentire Elio a Bambino e ora canta sereno: "Attenti arriva Shpalmaaaaaaaaaaaaaaaan che shpalma la cacca sulla facciaaaaaaaaaaaaaaa!!". "Cacca" è un buon compromesso. Credo.
    "Bittol" è fantastico. "Lerry bi" mi ha fatto morire. Bambino preferisce "Oll de lorry pipol" (vediamo se indovini di quale canzone si tratta) ;)
    Un abbraccio,
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La canzone non la so. Io l'inglese non lo so :)

      Elimina
    2. Eleanor Rigby. The Beatles ;) La frase è "all the lonenly people"
      Un abbraccio,
      Monica

      Elimina
  13. Cara mamma così (metà mamma normale, metà mamma speciale) concordo in pieno che Lerry bi sia una versione molto più orecchiabile :-)

    Ho letto il tuo Chisono, perché volevo conoscerti un po' meglio in un tempo bignamesco. E però mi sa che DEVO tornare con più calma e spulciarmi l'archivio. Proprio devo.

    (accipicchia quanto è fotogenico il tuo birbantino!! fa certe faccette da schiantarsi giù dalla sedia!!)

    Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ohibella :)
      E io seguo te, visto che condividiamo una passione assoluta: il cucito.
      DEVI tornare, hai ragione :)))))))))))))

      Elimina
  14. Qua si ascolta un po' di tutto, da Head shoulder knees and toes alla Canzone della Panza ;) ma anche tanta classica, papà che suona jazz, e tanto pop. C'è stato il tempo del primo grande flash mob sulle note della famosa canzone dei Black eyed Peas in cui io e lei cantavamo a squarciagola "'Cciueè 'cciueè" (aveva due anni) ;) ancora adesso non riusciamo a stare ferme se la sentiamo alla radio...

    La musica è magia :)

    RispondiElimina

I commenti mi piacciono assai.
Se vuoi dirmi qualcosa, io ti ascolto.
Se però vuoi che il messaggio mi arrivi davvero, è meglio se lo scrivi qui sotto ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...