martedì 22 ottobre 2013

Tante cose

Sono mesi, forse anni, che vado dicendo : “Mah, è un periodo faticoso” “Sì, questo mese è stato duro” “eh, le vacanze son difficili/ uhh, ma l’inizio della scuola è una fatica” ...
Continuo spiegarmi questa immensa fatica fisica ed emotiva che sento, in termini di “periodo”.
Come qualcosa che inizia e finisce.
Ma com’è che non finisce?

Ma vuoi vedere che non si tratta di un determinato lasso di tempo ma proprio proprio della mia vita????

Arriva il momento in cui devi chiamare le cose con il loro nome.
Puoi raccontartela a lungo, puoi schivare, abbozzare, ma senti che c’è qualcosa che non torna nella spiegazione che ti sei data, come se fosse costruita a tavolino.
Poi, all’improvviso un’illuminazione: ti poni la domanda giusta e scopri che la risposta l’hai sempre saputa, ce l’avevi nella pancia mentre il cervello faceva finta di non sapere nulla.

La domanda giusta è: “Riesci ad ammettere che la tua quotidianità, da sei anni almeno, è faticosa?”

La risposta è: “No, non lo ammetto neanche morta e non lo scrivo di certo qui, però mi impegno a valutare questa evenienza”.

Ci sto pensando, con serietà.
Razionalmente è inammissibile: mi guardo intorno e vedo realtà tanto ma tanto più difficili della mia, di quelle che mi chiedo se riuscirei ad affrontarle. Quindi, di cosa mi lagno? Non posso!

Emotivamente, psicologicamente e fisicamente, però la fatica la sento e anche la difficoltà di ricaricarmi.
Se la mia vita fosse davvero faticosa, se riuscissi a pensarlo per un pochetto, di bello ci sarebbe che avrei delle attenuanti.

Sono indi venuta a patti con me stessa.
La mia vita non è poi così difficile, eppure pare esserlo per le mie limitate risorse di energia fisica ed emotiva.

Sarei una specie di bradipo, se mi lasciassero fare.
Starei sul mio albero, a mangiar la foglia e a fare l’uncinetto (non si può ?), muovendomi il meno possibile  e dormendo il sonno del giusto.
Invece sono costretta a correre per il mondo.
Quindi faccio fatica.
Mi tocca anche trascinarmi dietro, di peso, Killó, e argomentare sempre e comunque qualsiasi particolare con la Bionda.
La mia natura placida e pacifica non viene rispettata.
E io ne soffro.

No, non ho bisogno di riposarmi di più.
Ho bisogno di ricaricare le energie, in modo efficace. Di fare cose che mi piacciano, che mi riempiano di energia positiva, che mi permettano di affrontare la fatica con un gran sorriso.
E la notizia vera è che le sto facendo!!!!
Ho grandi novità che Vi svelerò presto. :)))

29 commenti:

  1. ah ebbbbbasta aspettare però !!

    RispondiElimina
  2. ecco, al solito: dice ma non dice.
    però è irresistibile questa baboz
    <3
    valà che ancora sei mia amica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristina e Lucia! Io mi smazzo per analizzare i percorsi che mi hanno portato a imbarcarmi in una nuova avventura e voi vi fermate ai particolari.... Curiose come scimmie, per questo andiamo d'accordo :)

      Elimina
  3. che belle le novità ! di solito sono cariche di energia no? :) <3

    RispondiElimina
  4. E vabbè però...e uffa...ci fai leggere tutto e poi ci lasci con la curiosità? Ricaricati Barbara, rigenerati, respira profondamente, prenditi un po' di vacanza...ma non lasciarci così...mamma che ansia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come che ansia??????????? :)
      Ma io ho novità bellissime!!! Per me, ma bellissime!!!

      Elimina
  5. E spara sta bomba!!! Che c'è tanto da lavorare e fare...
    In prima linea, sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bomba :))
      Ecco, petardino....

      Elimina
    2. Raudo?…umm, un Minerva?

      Elimina
  6. Epperò non si fa così.
    a meno che tu non voglia creare il pathos dell'attesa. In quel caso si fa così ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo crearlo e alimentarlo. :)
      (e anche non sono pronta, sto lavorando io!)

      Elimina
  7. pensavo fosse un post un po' negativo, invece finisce con una bella sorpresa....Io curiosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Negativo? Ma quando mai? Qui niente negatività, è un'oasi protetta :)))))))))))))

      Elimina
  8. Sono contenta che ci siano novità, ti meriti questa botta di energia ed è proprio ciò che aiuta a ricaricare. Troppo spesso ci facciamo prendere da gli innumerevoli impegni quotidiani senza fermarci un istante. Attendiamo curiose <3 Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Presto svelerò, non c'è tanto da aspettare eh!!

      Elimina
  9. Ops.. avevo scritto un lungo post e poi mi sa che ho fatto casino.
    Ti dicevo più o meno che anche io ho fatto la stessa riflessione su me stessa e sulle altre mamme: siamo sempre stanche. Una volta per l'inizio della scuola, una volta per le vacanze, una volta per il nuoto, una volta per la festa di compleanno, una volta per l'influenza, una volta anche per nulla in particolare. Io credo che sia una condizione comune a tutte le mamme (e anche a quei papà che fanno i papà) perché abbiamo tante responsabilità, la nostra vita è interamente o quasi dedicata ai bambini e abbiamo troppo poco tempo per fare quello che ci pare come e quando ci pare.
    Un abbraccio (curiosissimo)
    Dana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sono d'accordo! La mia riflessione parte proprio da lì: la vita è anche parecchio faticosa. Accettato questo, come si fa a ricaricarsi, per affrontare la normale fatica?
      ho trovato la mia risposta :)

      Elimina
  10. Aspetto ansiosa le novità. Chissà che non funzionino anche per me: anche io faccio lo stesso ragionamento: ci sono persone che fanno 600 cose più di me e hanno 600 impegni più di me. Perchè sono così, perennemente, irrecuperabilmente, stanca?!? :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè tu sei tu e io sono io. Siamo stanche. siamo bradipi :))))
      Si può ricaricarsi? penso di sì ;)

      Elimina
  11. Risposte
    1. Guarda, hai ragione!!!!!!!!! :)
      In questa nuova fase, si usa l'uncinetto.
      Tutte insieme, tutte quelle che lo vorranno :)
      Ecco, ho svelato una cosettaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

      Elimina
  12. Molto, molto bene. Mi aggiungo a chi attende con ansia :)

    RispondiElimina
  13. io lo so , io lo so, io lo so.hi hihi uapa uapa uapa , e vai e vai e vai ( con danzetta) in bocca al lupo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! w w w w

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu lo sai . Lo so anche io, tralllalllààààààààààààààààààààààààààààààààààààààà

      Elimina
  14. Sappi che da lunedì mi fai compagnia durante tutta la pausa pranzo, tra un panino con la mortazza e una spesa fatta di corsa per avere qualche minuto residuo per leggerti... sappilo che ho letto il tuo blog dal primo all'ultimo post.
    E adesso ti followo e aspetto con trepidazione di leggere delle tue novità! :)

    Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simona, mi scrivi cose incredibili :)
      Ma davvero???? Mi fa uno stranissimo effetto pensare che mi hai dedicato del tempo, ritagliandolo pure, per leggere me. Ti ho fatto compagnia per quattro giorni.
      Senti, grazie, spero di fartene ancora ;)

      Elimina
  15. Come sempre, attendo di sapere, che io sono scimmia dentro, curiosa come non mai...

    RispondiElimina

I commenti mi piacciono assai.
Se vuoi dirmi qualcosa, io ti ascolto.
Se però vuoi che il messaggio mi arrivi davvero, è meglio se lo scrivi qui sotto ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...