martedì 22 novembre 2011

All'apparenza un calzino





È molto rassicurante vedere l'immagine di un oggetto e capire immediatamente di cosa si tratta.
Ti senti furba.
Così, basta guardare la foto sopra per capire che si tratta di un calzino. Vi dirò di più: è un calzino marrone, un tempo appartenuto ad un piede numero 45, che stava abbandonato in un sacchetto insieme a molti, molti altri calzini. Tutti bucati.
Quel sacchetto lo conservo da tempo, ogni tanto aggiungo qualche altro pezzo alla collezione, ma di buttarlo non se ne parla. Io lì dentro ci vedo potenzialità inespresse.

Io e Biondazzurra, mia aiuto sarta ufficiale, abbiamo infine scoperto la verità e ho deciso, per tirare su il blog, di svelarla anche a voi: quello non è un calzino bucato. Beh, non solo.



É Simonetta, la calzetta, che non aveva il coraggio di manifestarsi; è davvero molto timida.
Per far emergere tutta la sua femminilità a noi sono bastati dell'ovatta sintetica, dei ritagli di pannolenci (presi dal sacchetto dei ritagli del pannolenci), un po' di filo, quello che si usa per stendere, due portasorpresa degli ovetti kinder e un pezzettino di stoffa a fiorellini. E la mia adorata macchina per cucire per confezionare il vestitino.
Come al solito non ho potuto fare proprio di testa mia, perchè l'aiuto sarta ha sempre idee precise. Io volevo un veloce e facile tutù fatto con il tulle (si legga: senza orli da fare), lei ha voluto il vestito con le spalline (!) che dietro sono pure incrociate (!!). E non voleva le mani tonde in pannolenci ma se osservate bene, capirete chi ha vinto almeno su questo.
La Simonetta è di facile esecuzione perché è solo annodata dalle due parti e imbottita. L'abbiamo abbellita con l'applicazione degli occhi, della bocca, del fiorellino, tutte cose che io ho cucito a mano, ma che potete anche incollare, sempre che non abbiate un figlio che si mangia qualsiasi cosa si possa staccare con un po' di lavoro (cioè state attente con la colla, cucite tutto).
Le gambe e le braccia sono due fili che penzolano e i portasorpresa, una volta bucati, sono magnifiche scarpette da ballo (o no?).
Il vestito è tutta un'altra storia.
Se siete delle VOLONTEROSE ESPERTE di cucito non penso che vi darà difficoltà, perché è brutto da dire, ma Simonetta è un salsicciotto, senza seno, né fianchi.
Se però siete delle ASTUTE PRINCIPIANTI, allora vi consiglio di adottare l'opzione tutù e inventarvi un corpetto su misura con il pannolenci, perché cucire deve essere divertente, non farvi innervosire.

Killò ha poi scoperto che Simonetta è una gran ballerina: se la tieni per i “capelli” e le canti “lallalà”, dimena con grazie le braccia e le gambe e a noi, questo, fa ridere a crepapelle. Siam fatti così.

In sintesi: pare un calzino, ma è una promettente ballerina. 
State all'occhio.

L'avevo già detto che l'apparenza inganna?  :)

29 commenti:

  1. Bellissima!!! Che Simpatica questa Simonetta fai i complimenti anche a Biondazzura!!!

    RispondiElimina
  2. Augusta, sei proprio la mia prima fans!!!!! ma non te l'avevo fatta vedere anche dal vivo?? mah

    RispondiElimina
  3. che idea carina!!!siete state brave!Puciolovich ama molto PiPPI Calzelunghe m'era venuto in mente di fargliene una (visto che alle scuole medie mi avevano insegnato a fare le bambole ad ed.tecnica) ma poi ricordandomi il risultato...ho desistito..buona giornata!!!

    RispondiElimina
  4. Ehi PInk. gliela fai, Pippi, per Natale! usi la simonetta come modello e fai il vestito e i capelli di Pippi con la lana!!!!!!!!!! non desistere, fallo fallo :)

    RispondiElimina
  5. Beeeeella Simonetta!!! Uh quanto vorrei saper tenere in mano un ago....

    RispondiElimina
  6. Ma è bellissima! Peccato che io sia negata!!! Anche come ballerina :-)

    RispondiElimina
  7. Care Lucia ed Eu,se mi dite che non vi interessa, ok, lo capisco. ma non ditemi che non siete capaci. Serve solo la voglia di provarci e qualcuno a cui regalarlo, daiiii!

    RispondiElimina
  8. Bietolina ciao aspetta non scappare: puoi partecipare al mio sondaggio su fb o anche qui: pensi di essere negata con il cucito?
    potete tutte che poi vi spiego? ;))))))))))))

    RispondiElimina
  9. Ma che carina che è Simonetta la calzetta, dovremmo farla incontrare con i nostri Gattinicalzini, magari diventano amici ;) !

    RispondiElimina
  10. Stupenda! Io ADORO questi lavoretti creati con materiali che la maggiorn parte della gente butta nel bidone!!!

    RispondiElimina
  11. Scusa se mi intrometto ma per me un ago è un corpo estraneo a cui guardo con una certa diffidenza e anche un po' di timore, mi devi credere. E' molto carina, troppo direi ... non gliela posso fare :( Ciao.

    RispondiElimina
  12. grazie a tutte ragazze e anche a Simonetta piacciono i complimenti.
    @nikita a me sta venendo un'idea carina per quelle che si sentono negate con il cucito. non è che vuoi partecipare???

    RispondiElimina
  13. io pure negata...dov'èil sondaggio???????????

    RispondiElimina
  14. é su http://www.facebook.com/pages/mammafattacosì, mannaggia a facebook!

    RispondiElimina
  15. E' meravigliosa. Avevi proprio ragione l'apparenz inganna. Io comunque con un avecchia calza avevo fatto una marionetta (o burattino??? Insomma un coso con occhi e becco che si infila nella mano per dargli vita!!)

    RispondiElimina
  16. ciao Graziella: allora ammetti, che seppure marginalmente, il cucito ti può interessare??? è così bello fare cose manuali!

    RispondiElimina
  17. Io ci ho anche giocato è proprio divertente.!!!
    ciao Babo, sono Eli

    RispondiElimina
  18. Eccome se mi interessa........sono brava a fare orli ai pantaloni, anzi non esageriamo con i termini, brava è una parola grossa, diciamo che quando ho voglia mi cimento, a volte vengon bene e a volte un po' meno, ma chi se ne frega...Mi piacerebbe molto creare delle cose con la macchina da cucire, la so pure usare e ne avevo una nuova di zecca comprata se non ricordo male al Lidl (l'ho poi data in prestito a mia suocera perchè a casa mia era sprecata)

    RispondiElimina
  19. @elisabetta: già... balla che è un piacere!
    @graziella: fattela ridare la macchina da cucire! averla è un lusso ed è uno sfogo fare lavori manuali, per chi ha un lavoro "intellettuale". Secondo me, logicamente.

    RispondiElimina
  20. amica mia finalemte ho trovato il tempo di leggere. Silvia

    RispondiElimina
  21. eccomi qua prima ho fatto una prova...
    qualche volta penso a come le vicende della vita avvicinino persone cosi' diverse.
    tu e la tua famiglia siete per me e la mia famiglia un regalo inaspettato.
    provo stima per l'opera iniziata e sono sicura sarà un successo. e magari ci scappa una pizza in pizzeria un giorno neanche troppo lontano. baci

    RispondiElimina
  22. cara Silvia, grazie. e la pizza, prima o poi...

    RispondiElimina

I commenti mi piacciono assai.
Se vuoi dirmi qualcosa, io ti ascolto.
Se però vuoi che il messaggio mi arrivi davvero, è meglio se lo scrivi qui sotto ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...