giovedì 8 marzo 2012

Le parole nella pirofila






Notizie dal Mondo di Là

“Trovarti ad affrontare la disabilità ti costringe ad un cambiamento di prospettiva così enorme e improvviso, che sembra di essere catapultati in un mondo parallelo.
Prima eri nel Mondo di Qua, felice di essere nuovamente mamma, poi ti ritrovi nel Mondo di Là, e così felice non sei più.
E' sicuramente un viaggio emotivo, ma può spaventare il fatto che sia una gita che dura tutta la vita. E ti viene il dubbio che sia un esilio. […]
Io sono una pendolare, vivo di Qua e di Là e il passaggio ormai è così rapido che a volte mi sembra di essere sospesa in alto nel momento del salto.
Posso essere un'INVIATA SPECIALE che lavora per rinforzare la relazione e la reciproca conoscenza tra i due mondi, con il limite che del Mondo di Là riesco a scorgere solo un pezzettino e che un po' mi sono abituata e noto meno le piccole differenze.”

Sono nel Mondo di Là da poco più di tre anni e vivo ancora lo stupore di trovarmi in un paese straniero, che non conosco. Ho con me un bagaglio pesante, di pregiudizi che stanno iniziando a sbriciolarsi e di paure, più o meno consapevoli.

Il mio sguardo, però, comincia ad alzarsi e ogni giorno incontra nuovi panorami e nuovi scorci. 
Questo mondo nascosto è immenso, affascinante, di una bellezza che toglie il fiato e fa quasi male.
Il viaggio è anche faticoso, e doloroso insieme, ma ci sono dei tesori tutti disseminati intorno.

Dopo l'arrivo del mio bimbo e della Sindrome di Down che lo accompagnava, sono cambiata profondamente. 
Qui è tutto più intenso, i sentimenti e i colori. E io con loro.

Noto le sfumature, ho imparato la pazienza, il rispetto del dolore. 
Ho conosciuto la Gioia, quella pura, che viene da dentro, che sembra quasi calore. Questa Gioia scaturisce da cose piccolissime, ma cercate e coltivate e attese a lungo.

Non sempre riesco a tradurre in parole le nuove emozioni che vivo, come non riesco a spiegare e a spiegarmi il perché di alcuni cambiamenti tangibili ed evidenti nel mio modo di affrontare la vita.

In un piccolo racconto ho trovato le parole che mi mancavano.
Oggi Vi propongo una gita, nel Mondo di Là, quello reale, per scoprire la Gioia di una mamma quando un compleanno qualsiasi diventa il compleanno perfetto.

Quella mamma è Emmeti.





Dedicato a tutte noi, donne.

47 commenti:

  1. In questa giornata dedicata alle donne, tu occupi un posto speciale nel mio cuore...
    ... Qui è tutto più intenso, i sentimenti e i colori. E io con loro...
    ho la sensazione di conoscerti da una vita!
    Un abbraccio stretto stretto
    Raffaella

    RispondiElimina
  2. ah, ho letto , tutto , mi ha dato gioia....

    RispondiElimina
  3. Tra le donne importanti a cui regalo volentieri un fiore virtuale oggi ci sei tu.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, ne sono onorata. Ne vuoi uno? ;)

      Elimina
  4. ♥...................................................................................................................................................................................................................♥

    RispondiElimina
    Risposte


    1. (di parole ne abbiamo già scritte molte)

      Elimina
  5. ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ un abbraccio ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ Alice

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. donnaaaaa in mareeeeeeee...
      toh, ho questo salvagente di pannolenci :)

      Elimina
  7. Come si fa l'emoticon con. la lacrimuccia da commozione?

    RispondiElimina
  8. Tu sei una donna speciale che spero prima o poi di conoscere!!!
    Un bacione, Tiziana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana,
      ho visto nel tuo blog cose meravigliose.
      Non è che ti va di partecipare allo strano concorso 2, per cucire insieme?
      che dici?
      Che sia sì o no, spero ci conoscereme, prima o poi :)

      Elimina
  9. E BBrava Barbara che ci fai scoprire le piccole cose che fanno grande la vita di tutti i giorni!! Sai quando Killò arriverà con il primo regalo per te o me.... hahahah... il padre o la sorellina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhuhhuhu spero che il primo regalo lo faccia a me, non a te O___O
      ma non posso giurarci ;)

      Elimina
  10. E non dovete farmi piangere in ufficio! Che bel racconto, sento tutte quelle parole dentro di me. Perchè nel Mondo di Là si gioisce per cose che nel Mondo di Qua sembrano "normali", ed è una gioia unica e speciale proprio perchè tanto attesa. Ammiro tanto il vostro coraggio, non è scontato e non deriva solo da aver avuto un certo destino. E' saper fare, amare e aspettare.
    Ieri mio figlio ha abbracciato la mamma del suo amichetto che ci invitava per una merenda. Era felice e ha reagito con un gesto gentile, non esagerato, non silenzioso. "Normale"? E io con la solita mezza lacrimuccia nascosta, come adesso. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son convinta che il tuo bimbo di gesti misurati ne farà sempre di più. Son progressi. Arrivano piano, ma arrivano :)
      E tu imparerai a non far la lacrimuccia, ma ad allargare il sorriso.
      Mamme dalle bocche enormi ;)

      Elimina
  11. con le parole sai andare in fondo al cuore...mi hai fatto piangere...ciao enza <3<3<3

    RispondiElimina
  12. Risposte
    1. Patrizia, ciao.
      Ti ringrazio di questo commento, davvero.
      E ringrazio pure te di esserci: ho visto il tuo blog e festeggio con te ;)
      sei bravissima!!!

      (e ti va di cucire con me e con noi, nello strano concorso 2? mi farebbe enorme piacere)

      Elimina
  13. Grazie di avermi fatto leggere questo bellissimo post :) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma pregoooo.
      Allora è vero che ho trovato in rete le parole che mancano a me :)

      Elimina
  14. Le vostre parole mi hanno emozionato, commosso, stravolto e scosso.

    Avevo proprio bisogno di leggere qualcosa che mi smuovesse un po', certe volte sono proprio volontariamente un masso immobile, pensa che stavo già cercando un modo per non volare del tutto..... ancora una volta GRAZIE.

    Adesso posso andare a scegliere le piastrelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io a volte sono un masso immobile. Ora mi devi un favore e, quando mi ricapiterà, verrò da te ;)

      Elimina
    2. Metto su il caffè però, non intendi mica il blog vero???? :*****

      Elimina
    3. prima vengo nel blog, poi, semmai, vengo per il caffè :)

      Elimina
  15. Il "mondo di là" è per persone speciali, che non scelgono di esserlo ma lo diventano. Quanti di noi sono in grado di notare le sfumature? Spero che la rete ti aiuti a sgretolare sempre più questo bagaglio pesante e ti faccia camminare con gli occhi rivolti all'azzurro del cielo.
    Queste parole a te mancavano a me servono per ricordare cosa conta... dove è in centro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordarsi ogni giorno cosa conta davvero è una sfida, un lavoro ma anche una necessità.
      Grazie

      Elimina
  16. ...siete due mamme meravigliose...un bacio

    RispondiElimina
  17. mi ritrovo a bocca aperta di fronta a tanta forza e tante emozioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) ciao Le pois, grazie di essere passata e di esserti emozionata

      Elimina
  18. Hai una forza incredibile! Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. va laaaa. :)
      Sono i soliti superpoteri da mamma!

      Elimina
  19. bello iniziare la giornata con un post cosí ...tante cose e che ti lascia col
    sorriso e un po' commossa :) grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bello trovare un tuo commento sorridente e commosso :)

      Elimina
  20. sei fantastica. grazie.

    RispondiElimina

I commenti mi piacciono assai.
Se vuoi dirmi qualcosa, io ti ascolto.
Se però vuoi che il messaggio mi arrivi davvero, è meglio se lo scrivi qui sotto ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...