lunedì 14 maggio 2012

Ladra di biciclette


Nel giorno della festa della mamma, siamo rimasti prigionieri in casa, in balia di due bambini indemoniati.
Dall'aspetto potevano sembrare i nostri figli, in tutto uguali a ciò che erano ieri e l'altro giorno ancora, ma già a colazione è stato chiaro che un qualche demone li aveva nottetempo posseduti. Risate troppo lunghe e forzate, pianti eccessivi e teatrali, toni della voce troppo alti, irrequietezza assoluta e sguardo di sfida: tutti segnali di un terribile cambiamento in atto.
Avevamo due bambini adorabili, ora abbiamo due vespe schizzofreniche.

Abbiamo bevuto il primo caffè della giornata in silenzio, noi adulti, maledicendo il diluvio fuori dalla finestra e abbandonando la speranza di una tranquilla e pigra domenica.
Le due vespe, in cinque minuti, avevano già ridotto il salotto ad un campo di guerra, disseminato di tutti i giochi in loro possesso, e sembravano intenzionati a continuare l'opera di distruzione su tutta la mobilia.
Il papà, allarmato che il restare a casa si traducesse in una lenta agonia di capricci e castighi e sgridate e tante altre cose belle, ha proposto una trasferta in qualsiasi posto al di fuori di casa, ma io ho peccato di superbia, ho purtroppo rifiutato e gli ho detto che ce l'avremmo fatta.

Ah, me tapina, che enorme errore di valutazione!

E' stato il mio cuore di mamma a consigliarmi male, probabilmente intenerito dai lavoretti ricevuti, dai baci di Killò e dalla poesia recitata da una Biondazzurra in pigiama e con il baffo di Nesquik.

Non si addomesticano le vespe.

Per colpa mia e della pioggia, abbiamo affrontato la prova suprema da genitore, ciò che definirei “dimostra in un solo giorno tutto quello che hai imparato in questi anni”.
Armati di pazienza zen, ricorda l'arte del compromesso, smorza i toni e i conflitti, ricordati che a questi due tu ieri volevi bene, non cedere ai ricatti, non abbassarti alla sfida sterile, sostieni, incoraggia, sii giusto ed equanime, propositivo, autorevole ma non impositivo.
Noi, genitori coraggiosi, abbiamo scelto il gioco di squadra, il supporto reciproco, che si può riassumere così: “Quando tu sbrocchi intervengo io, ma non andare troppo lontano, e intervieni quando sbrocco io”.
La strategia ha funzionato dignitosamente, sebbene ci sia stato qualche momento di panico in cui tutti e due ci aggiravamo urlanti, saltando fra bambolotti e macchinine e minacciando i due nani ribelli delle peggio cose.

Alle 18, Matteo, livido in volto, ha sibilato: “Tutti fuori!”.
Ho guardato il cielo nero che minacciava tempesta e ho abbozzato un: “Ma...?” che si è spento davanti alla glaciale occhiataccia che ho ricevuto di rimando.
Il Maschio di casa, con spirito pratico, ha quindi preso in mano la situazione, i figli e le loro biciclette e ci ha trascinati fuori.

Aveva ragione Lui, non si addomesticano le vespe.
In agguato c'era però una nuova avventura, documentata dagli scatti che seguono.

Papà: “Killò, lo so che non ti piace il triciclo, ma papà lo sa il perché! E' perché vuoi la bicicletta, sei grande tu. Ci proviamo? Okay?”
Killò (che pare convinto): “Key!”


Alla prova dei fatti, il coraggioso bambino si ritrae con grazia, e chiarisce ancora una volta chi comanda.



In quel momento succede un imprevisto. Qualcuno, probabilmente provato dalla difficoltà della vita, tenta la fuga, su mezzi di fortuna, e ruba la bici!!!



Lo sconosciuto scappa, spingendosi come può, e ingaggia una gara con la coraggiosa sorellina, che pedala forsennata e vince.

Resta il mistero di chi sia il ladro di biciclette.

Dall'aspetto potrei sembrare io, responsabile madre di famiglia, in tutto uguale a ciò che ero ieri e l'altro giorno ancora, ma è chiaro che non è possibile: un qualche demone mi ha momentaneamente posseduta, concedendomi di provare il brivido leggero della follia.



78 commenti:

  1. accidenti come ti capisco!
    Devo scriverlo sul frigo..'le vespe non si addomesticano'.... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna, ma non è chiaro come si gestiscono le vespe...Se trovi la risposta, fammi sapere, che la scrivo pure io sul frigo :)

      Elimina
    2. non si gestiscono! rimani immobile..e appena puoi apri la finestra per farle uscire!


      Un po' come ha fatto tuo marito ..!!!

      Elimina
    3. ahahhah. Allora la risposta l'avevo già trovata :) anzi l'ha trovata lui.

      Elimina
  2. Scusa, ma io sono piegata in due a pensare all'astuto e furbissimo ladro che scappa e non riesco a scrivere altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco...
      Che poi l'astuto ladro non ha fatto molta strada, forse bisognava anche dirlo ;)

      Elimina
  3. ...i demoni... sono passati anche dalle mie parti... ieri giornata dura anche da noi...ci siamo salvati portandolo ad un parco giochi al chiuso... manomale... è vero le vespe non si possono domare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui nel mondo reale mi giungono voci che ieri è stata giornata campale. Avanzo nuove ipotesi: che sia il cambio di stagione? perchè tutti vespe, tutti insieme?

      Elimina
    2. ad ogni cambiamento drastico del tempo è così... dovrei seguire meglio le previsioni del tempo ed imparare ad organizzarmi...

      Elimina
    3. ehehhe... mami, verso l'autunno mi organizzo anche io. In quesi giorni di cambio stagione li mando dai nonni ;)

      Elimina
  4. Passo per fare auto mutuo aiuto: ieri tre vespe tre. E noi, tapini, a portarli a fare la spesa al centro commerciale che tanto fuori piove e, comunque, serve il latte. Credo che una spedizione dei marines in Vietnam possa essere stata più rilassante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovo infatti che la vostra iniziativa sia stata per lo meno ambiziosa.
      E' qualcosa che c'è nell'aria che sta trasformando i nostri bambini! Il polline???

      :)))))))))))

      Elimina
  5. i demoni arrivano sempre tra le mura domestiche. Sappilo. Ilm tutti fuori equivale a un "vade retro, satana!!". sappilo, anche questo :)

    RispondiElimina
  6. Ciao Barbara!
    Quando la giornata si mette così l'imperativo è SCAPPARE, Matteo ha ragione!
    Volevo segnalarti questo evento, se ancora non ne sei a conoscenza
    http://mammacheblog.com/evento/
    (dovrebbero pagarmi per la pubblicità che sto facendo!! è che ci tengo a conoscere le blogger che seguo...)
    Io più che una mamma sono una figlia blogger, ma ci sarò insieme alla Ragazza.
    E tu? non puoi mancare!!
    ciao


    ps devi venire su Twitter, stiamo organizzando una mega cumpa.. hihihihi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehhe.
      Io sto friggendo da giorni per il mammacheblog e ci sarò, ci sarò :)))))))

      Su Twitter ci sono già e qui vorrei scrivere piccolo piccolo: non mi piace per niente, nn lo capisco. Darò però un'occhiata alla mega cumpa ;) Sono bidipimfc.

      Elimina
    2. bene adesso ti cerco!! Sì Twitter all'inizio fa l'effetto di una festa in cui non conosci nessuno, ma piano piano ci si scioglie!
      Allora ci si vede il 9 ;)

      Elimina
    3. eheheh. In quella festa lì non conosco nessuno e nemmeno capisco ;)
      Ci vediamo il 9 e grazie dell'amicizia :)

      Elimina
  7. Le vespe se la sono proprio voluta
    Dovevi venire a Firenze ieri,io sono andata e quando ho visto da FB che anche tu partecipavi ho pensato che fosse uno scherzetto perchè sei piuttosto lontana ma ho sperato comunque che tu ci fossi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono stata con l'anima! Quel "siamo tutti diversi" della manifestazione mi entusiasmava. E avrei voluto conoscere le due mattacchione Measachair e anche te :)
      Se vieni a Milano, penso di esserci.
      Ps. Tu non lo sai, ma prossimamente pubblico il tuo mostro :)))))))))

      Elimina
    2. Non so se potrò venire a Milano ,già per andare a Firenze ho dovuto mobilitare tutta la famiglia comunque ci penserò non ti nego che anche se sono fuori dai giochi mi piacerebbe proprio per le persone più che per l'evento in se.
      Ti ringrazio da parte del mio mostricciattolo brutto e ti invio per mail la sua storia che ti avevo promesso quando lo pubblicai

      Elimina
    3. Cara Sara, anche io mi sento fuori dai giochi e sono curiosa delle persone :) Tu un blog lo aprirai, ne sono certa.
      Aspetto la storia, evviva, e spero che riuscirai ad organizzarti (e spero di riuscire a farlo pure io).

      Elimina
  8. Un giorno mi verrà riconosciuto che alcune proposte fatte a bruciapelo sono le migliori... Però mi stavo chiedendo: dove sono finiti i nerini del buio? E gli sforzi di avionica ed alta tecnologia ludica?... Oops, è solo una interferenza ad alta voce.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :))))))))
      E' la prima volta che commenti. Matteo.
      La cosa mi fa pure felice.
      Vedrò di riconoscere a breve i tuoi meriti (vuoi un post dedicato? So già la risposta, ovvero: no grazie)
      Le fantastiche attività con cui abbiamo intrattenuto le bestie fino alle 18 sono il materiale dei prossimi post ;)
      Peraltro serve ancora uno sforzo di avionica tecnologia ludica per finire quella cosa lì :)

      Ti voglio bene, va là :)

      Elimina
    2. nerini del buioooooo!!!!!!
      venite fuori.. se non uscirete verremo a cavarmi gli occhio!
      ahhhh.. che belle canzoncine da imparare! :)

      Elimina
    3. ma siiiii anche noi ieri siamo andati a stanare i nerini del buio peccato che ci fossero solo pippistelli :D

      Elimina
    4. Anto e Starsdancer, rimanete connesse ;) il maritino ha spifferato il vero: noi abbiamo i nerini del buio :)))))))))))

      Elimina
    5. ma anche noi ;) li abbiamo fatti un pò di tempo fa :)

      Elimina
  9. Ahha anche io sto ancora ridendo per la ladra:-)
    Comunque noi ieri abbiamo risolto il tutto andando al Salone del LIbro a Torino, anche se ho avuto momenti di panico con un bambino dolce e gentile che per mezzora si è trasformato in un nano frignone, passata poi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo tutti nella stessa barca, insomma :)

      Elimina
  10. Commento di speranza: arriveranno i giorni in cui un pomeriggio di pioggia si trasformerà in un meraviglioso cineforum casalingo: pop corn, pisolini e risate.
    Ti sei un po' sperata???! Love
    Lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo se mi dici quanto manca.

      Elimina
    2. Non è importante la meta ma il cammino fatto per raggiungerla (boh, che dici come citazione è pregnante?)

      Elimina
    3. Pregnante, molto. Vedrò di imparare ad apprezzare le vespe.

      Elimina
  11. no vabbè, ma allora c'è la malattia della vespa assassina che gira, il mio biondino è stato sostituito da una creatura insoddisfatta della vita e ogni evento suscita una lunghissima sequela di proteste e pure lacriucce finte e fasulle... che dire: io sono con la ladra di biciclette, possiamo prendere un tandem all'adorabile Killò? (ok, mi dirai che l'apparenza inganna, ma all'apparenza è il più adorabile dei bimbi mentre guarda con sospetto la bici...)
    ma...ma...leggo bene??Il 9 ce la fai????EVVAI!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' possibile che il 9 io venga sulla biciclettina, ma parto presto :)

      é l'effetto primavera che sta facendo cambiare i nostri bimbi, vediamo quanto dura. L'adorabile bambino, che dice due parole, ieri è riuscito perfino a dirmi: "Cattiva" :)))
      Il demonio posseduto non appare in queste foto, e non parlo di Matteo

      Elimina
  12. Lo sapevo che prima o poi avrei trovato il lato buono ... poichè io l'ho direttamente partorita la vespa ecco che non risento di variazioni meteorologiche o stagionali ... noi siamo costanti, noi ... io personalmente sono riuscita a disperdere mio figlio in campagna per ben 20 ore di quiete, ottima festa "per la mamma" (che cattiva che sono!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cattiva??? E perchè? l'ora d'aria ce l'hanno anche i carcerati. Tu ne hai avute 20 perchè eri in arretrato :)

      Noto dell'amaro sarcasmo ;) In realtà sei fortunata, la tua vespa è molto intelligente (punge consapevole) ehehehehehe
      ti ho mandato un messaggio su fb

      Elimina
    2. Punge consapevole e' bello! Ti ho risposto, spero, che io e fb siamo un po' così ... grazie

      Elimina
    3. ;) mi hai risposto. Ora tocca a me, se addormento le vespe (dicono che funzioni il gas ma provo prima metodi più tradizionali)

      Elimina
  13. io ogni tanto le ho quasi tutti i giorni le vespe in casa, arghhhhh e allora mi devo inventare di tutto per distrarle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In rete di idee ce ne sono a mazzi. Conosci il sito di Giada, quandofuoripiove ?
      Lei è la mia guru

      Elimina
    2. si l'ho trovata grazie a te ;)

      Elimina
  14. qualche volta prenderanno pure a noi, poveri genitori, questi demoni folli, no?!? :-)
    per noi domenica scorsa (non ieri) è stata così... queste domeniche con la pioggia sono uno straziio!!!
    comunque vai, siete sopravvissuti... peccato oggi sia lunedì e c'è ancora un'altra settimana prima della prossima domenca!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaha, oggi respiro a pieni polmoni. Che relax :)

      Elimina
  15. Domenica bestiale anche da me, pioggia e vento ci hanno costretti tra le mura domestiche. Unica cosa positiva: mentre non pioveva papi si è fatto carico delle due pesti e insieme hanno pulito tutte e due le macchina, anche la mia... mentre io... io postavo nel blog, ma non ditelo a nessuno.
    Buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi hanno lavato le auto e poi ha piovuto :)
      Bene, almeno tu hai avuto un po' di tempo per te, tiè

      Elimina
  16. Il ladro in questione non temeva di scassarla la biciclettina?
    E comunque siamo tutti nella stessa barca quando piove: alla ricerca dei supermercati di turno o dei parchi giochi al chiuso, a pagamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il ladro in questione si assume rischi abbastanza consapevoli. Serviva fuggire...
      Certo se avessi anche rotto la bici sarebbe stata tragedia :)

      Io nei centri commerciali e simili non vado però: d'inverno i giovani si prendono di tutto (nel senso di virus), d'estate con l'aria condizionata è sicuro un raffreddorone. Siamo delicatini

      Elimina
  17. ahahaha sono piegata in due dalle risate, mitici! ve la siete cavata alla grande e siete sopravvissuti!!! Ovviamente bloccherò ogni accesso a questo post dal mio computer per evitare che il mio di Matteo legga anche per sbaglio proprio ora che si è convinto che la famiglia numerosa (in un futuro prossimo) è cosa buona e giusta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah, mi sa che fai meglio a bloccargli l'accesso a qualsiasi blog mammesco: la dura realtà della vita da mamma e papà potrebbe causargli grossi traumi.
      Lascialo nella sua inconsapevolezza per un po', tanto ci sei tu che ti documenti :)

      Elimina
  18. ...vespe, mosche, mosconi..oooooh, chi piú ne ha piú ne metta!
    Una cosa sicuro: mi fanno perdere la voce (tra le altre cose...!)
    Peró me ne rimane giusto un filo per dire: W LA SCUOLA!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhhhh, è stata una gioia portarli a scuola lunedì mattina :) e, visto come va, posso già dirti che sarà una gioia anche domani :)

      Elimina
  19. Risposte
    1. eheheheh... spero sia una specie di complimento ;)

      Elimina
  20. Ciao,sono una new entry e sono la mamma della bambina che si bacia e abbraccia con killo' al nido...ma lo sai che mi hai stupito? Ieri sera x 2 ore mi sono immersa nel tuo blog e non nascondo che passavo dalle risate alle lacrime o addirittura tutto in contemporanea,,, E mio marito che ogni tanto controllava e mi chiedeva "ma stai ridendo con gli occhi da pianto???" (Io non posso nascondere quando piango xké tutto il contorno occhi e metà viso diventano rosso rossissimo)
    Sei stata una bella sorpresa,non che tu mi avessi fatto una brutta impressione,ma non conoscendoti non mi aspettavo tutto ciò (quasi mi arrogassi il diritto di capire e sapere al volo come sono tutte le persone che incontro)
    Avviso subito che il cucito per me è come la fisica quantistica!!! Lascio volentieri a voi questo piacere!
    Però per quanto riguarda i tuoi post mi sono riconosciuta in pieno nel metodo freezer e nella domenica 13 maggio,,,anche se noi siamo stati salvati da una coppia di amici che ci è venuta a trovare. Beh adesso ti lascio,ma aspetto altri tuoi post da leggere. Buona giornata. Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elena
      mi hai stupito anche tu :)
      Già mi stupisce scoprire che mi leggono persone che conosco dal vivo, poi tu di sei fatta pure una full immersion fra lacrime e risate.
      Se ti sei riconosciuta nel metodo freezer vuol dire che qualche tratto caratteriale in comune ce l'abbiamo ;)
      Riguardo al cucito, penso che ti torturerò dal vivo!!
      A presto

      Elimina
  21. Ma allora domenica c'è stata un'invasione di vespe....
    Appena rientrate a casa dal matrimonio di mia sorelle le mie sembravano indemoniate....forse circolava qualcosa nell'aria....
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Anna, già, per ora sembra che il cambio di stagione e questa primavera fredda siano i colpevoli ....
      Le indagini proseguono ;)

      Elimina
  22. ...guarda che ti ho visto mentre fuggivi in bici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. svelami la tua identità!!!!!

      Elimina
    2. dunque, ci ho messo un pò...vari tentativi...forse ci sono riuscita! (graze a mammaciccia che tra l'altalena e lo scivolo mi ha dato un paio di tecnologiche dritte)
      ma dai che mi hai pure salutato quel tardo pomeriggio di quella lunga e complicata domenica.... Ero alle prese con il mio nano...e mi chiedevo "ma che cacchio fa la Barbara con cappuccio in testa e l'aria da malandrina" (eh... Killò mi chiamerà a testimoniare?)
      Compagna di Pic-nic...anche quello non andato proprio a buon fine per tutte...
      Cosa aggiungere? è da un bel pò che seguo il tuo blog ma non mi sono mai lanciata a scrivere. ora, forse, sono arrivata.
      Che bella sorpresa conoscerti!
      judith

      Elimina
    3. oh yesss! A pensarci avrei potuto arrivarci da sola :)

      Sono pure contenta di questa tua evoluzione tecnologica, manca quella rispetto al cucito.
      Sappi che difficilmente mi arrendo, per cui aspetta a dire che conoscermi è una bella sorpresa.
      Ahahhahahahaha risata diabolica

      Elimina
  23. Che ridere questo post!!!Noi domenica eravamo ad una comunione e le piccole vespette si sono trasformate in tante mosche, abbiamo letteralmente aperto la porta e fatte uscire!!! :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mammachegiochi, ma veramente domenica noi poveri genitori siamo stati messi in croce! Oddio, fra poco è di nuovo domenicaaaaaaaaa

      Elimina
  24. Players are smarter about some of the dangers they face in their sport. Some, like former Baltimore Ravens offensive tackle Eugene Monroe,Dallas Cowboys flags
    cheap Denver Broncos flags usasports flags sale

    RispondiElimina
  25. Direttore Generale di New Balance Calcio, Richard Wright ha detto: “Questo kit è la miscela perfetta di design moderno e ricco patrimonio È stato progettato per adattarsi al corpo di movimento nel gioco perfettamente, maglie calcio a prezzo,maglia serie a italia,Maglia AS Roma italia
    http://segoviaformacion.com/maglie.asp?calcio=index
    http://viveroshontoria.com/maglie.asp?calcio=index
    http://www.smiolesa.com/maglie.asp?prezzo=index
    http://silicesgomezvallejo.com/maglie.asp?prezzo=index
    www.globales.es/maglie.asp?magliette=index

    maglie calcio outlet,maglia serie a italia, Maglia AS Roma italia

    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-18-nacho-prima-divisa-p-2563.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-19-modric-prima-divisa-p-2564.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-20-jese-prima-divisa-p-2565.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-23-isco-prima-divisa-p-2566.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-24-illarra-prima-divisa-p-2567.html
    http://www.annamaglie.com/comprar-maglia-calcio-20162017-leicester-city-20-okazaki-uomo-prima-divisa-p-2501.html
    http://www.annamaglie.com/comprar-maglia-calcio-20162017-leicester-city-26-mahrez-thailandia-uomo-seconda-divisa-p-2502.html
    http://www.annamaglie.com/comprar-maglie-calcio-20162017-leicester-city-26-mahrez-thalilandia-uomo-prima-divisa-p-2503.html
    http://www.annamaglie.com/comprar-maglie-calcio-20162017-leicester-city-9-vardy-uomo-seconda-divisa-p-2504.html
    http://www.annamaglie.com/comprar-maglie-calcio-personalizzate-20162017-leicester-city-bambino-prima-divisa-p-2505.html

    RispondiElimina
  26. mentre una migliore ventilazione e regolazione della temperatura corporea sono stati costruiti in. il tessuto Dry NB. I giocatori non solo sentire la differenza questo fa, ma si gioca in un kit ispirato da campioni “.camisetas Real Betis baratas
    camisetas Sevilla baratas ,Camisetas de futbol 2017

    RispondiElimina

I commenti mi piacciono assai.
Se vuoi dirmi qualcosa, io ti ascolto.
Se però vuoi che il messaggio mi arrivi davvero, è meglio se lo scrivi qui sotto ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...