giovedì 21 giugno 2012

Zebuk e la sindrome di Down, fra paura e amore




Ieri su Zebuk, è stato pubblicato un mio articolo.
Non vi tedierò con il dietro le quinte e con le peripezie da blogger in erba, fra riunioni editoriali (si può ridere) e uffici destrutturati (il tavolo in cucina, per me).
Ho cercato di parlare della paura che mi ha suscitato la diagnosi di Sindrome di Down e di come si è evoluta quella paura.
Sono convinta che sia necessario parlarne, per far sentire meno soli coloro che la stanno affrontando e per allontanare alcuni dei fantasmi che girano attorno all'immagine della disabilità.


In questo blog, ho fatto la precisa scelta di sottolineare la felicità e l'amore che c'è nella nostra vita, e ne sto evidenziando i tanti momenti belli.

Non voglio banalizzare però l'impegno e la sofferenza che ci sono stati e ci saranno e mi rendo conto che anche a questi bisognerà dare spazio.
In ogni vita, le gioie e le difficoltà si alternano e spesso convivono.

Ne parleremo, con un sorriso.

Se vi va, potete leggere un pezzetto della mia storia qui, su Zebuk:


Grazie, a tutti. 
Dal cuore, eh!


13 commenti:

  1. La tua storia, anzi la VOSTRA STORIA è bellissima..mi hai fatto piangere ma erano lacrime dolci!!!
    Grazie!!

    P.S. E' veramente un Figo!!!

    RispondiElimina
  2. Barbara secondo me ti sei data una missione importantissima e leggendoti io imparo tanto, davvero! Perchè se non ci passi, tante cose non le sai e non le saprai comunque, nemmeno leggendole, non le capirai mai fino in fondo, ma leggere te aiuta a comprenderle almeno un po' di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno un po' di più è proprio quello che spero. Ti ringrazio per queste parole.

      Elimina
  3. Confermi sempre di più ciò che penso di te...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e spero ti riferisca alla "donna emozionante" :)

      Elimina
  4. al prossimo mammacheblog ce la metterò tutta per riuscire a venire in modo da conoscerti di persona e dirti grazie a voce alta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leucosia io ti devo ringraziare :)
      Il tuo commento di là, sul post, mi ha steso. E tutte le volte che riuscirò a strapparti un sorriso, a darti uno spunto di riflessione, sarò orgogliosa davvero di me e di ciò che sto facendo in questo strano blog.
      Tu non immagini quanto io sia vicina a te e alla tua esperienza, e quanto commenti come questi mi diano un'enorme motivazione a continuare. grazie

      Elimina
  5. Siete proprio fortissimi! Hai descritto perfettamente la tua paura, ma le tue parole trasmettono tanto tanto amore. Proprio vero, che l'amore può fare tanto!

    RispondiElimina

I commenti mi piacciono assai.
Se vuoi dirmi qualcosa, io ti ascolto.
Se però vuoi che il messaggio mi arrivi davvero, è meglio se lo scrivi qui sotto ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...