giovedì 31 gennaio 2013

Liberiamo una ricetta: il gelato dell'amore

La cucina non è il mio regno, ma non posso non riconoscermi una certa abilità per quel che riguarda il comfort food, il cibo che dà conforto. Per questo, dopo la salsa Debbborahhh dell'anno scorso, ora vi propongo una ricettina dolce dolce che risolleverà gli animi affaticati:

Il gelato dell'amore (per gli amici, il gelatodellamore tutto attaccato).

Si fa così.
Fase 1. Se custodite gelosamente un'inutile coppa di cristallo che vi ha regalato zia Persaide, tiratela fuori: è arrivato il momento di usarla.
Procuratevi questi ingredienti base


Vi dico subito che, come spesso accade, l'apparenza inganna e la difficoltà di esecuzione risiede tutta negli ingredienti segreti, quelli che non potrete acquistare al supermercato. Sbizzarritevi quindi nelle infinite variazioni possibili, ma sappiate che la riuscita di questa mirabile ricetta non dipende dagli ingredienti scelti. Il gusto vero, quello che più ricorderete, è quello della trasgressione che voi stesse (o stessi) avrete organizzato.

Procuratevi quindi gli ingredienti segreti:
  • Un compagno che amate, di qualsiasi sesso sia. 
  • La voglia di dedicarsi un momento per stare insieme, solo in due, anche se si è stanchi, anche se sembra che non ci sia il tempo di farlo.
  • La leggerezza di combinare una maracchella insieme

Scegliete il giorno in cui vi concederete il gelatodellamore e passate alla... 

Fase 2. Il mattino coinvolgete il vostro compagno, annunciandogli che quella sera, una volta messi a letto i marmocchi, indipendentemente dall'ora in cui questo accadrà, voi due vi siederete sul divano a condividere una ricettina che vi ha suggerito Mammafattacosì. Se non avete figli, vi consiglierei di modificare un po' il messaggio, che in sintesi deve comunicare questo: 
“Ehi, abbiamo un appuntamento segreto, io e te. Ce lo meritiamo e sarà oggi”.

Fase 3. Calata la notte, quando la situazione lo permetterà, zitte zitte, con fare furtivo, mescolate tutti gli ingredienti nella preziosa ciotola di cristallo, infilateci due cucchiaini (di argento, avendoceli) e avrete ottenuto...

Mangiatevelo, insieme. 
Ci saranno sere in cui starete in silenzio, davanti alla tv, troppo stanchi per fiatare, ce ne saranno altre in cui invece spegnerete il video, e chiacchiererete. Non importa, è una piccola trasgressione che si deve sperimentare più volte, una piccola felicità a portata di mano.

La ricetta si potrà dire riuscita se, nel quarto d'ora che serve per sbafarsi il gelato, sarete stati bene.
:)

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Quest'anno l'iniziativa #liberericette diventa anche un'occasione di solidarietà, a sostegno del Centro Astalli di Roma, dove persone costrette a fuggire dal loro Paese possono trovare un aiuto concreto. Io devolverò l'equivalente della spesa di questa ricetta alla mensa per i rifugiati e, se vorrete, potrete farlo anche voi.
“La mensa del Centro Astalli è aperta cinque giorni a settimana, e ogni giorno prepara più di 400 pasti caldi. Il costo dei pasti: 5eur per un giorno, 25eur alla settimana o 100eur al mese. Si può donare qualunque cifra, utilizzando il conto corrente postale, n. 49870009, intestato a: Associazione Centro Astalli – via degli Astalli 14/A – 00186 Roma o tramite Bonifico Bancario, Banca popolare di Bergamo, sede di Roma, via dei Crociferi 44: IBAN IT 56 N 05428 03200 000000098333.Indicheremo nella causale la dicitura “#liberericette”, per far sentire la nostra presenza.”
Link per donazioni qui
Link per l'elenco delle ricette liberate qui
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web.
Fatene buon uso! ;)

44 commenti:

  1. queste sono le ricette che adoro! grande!

    RispondiElimina
  2. e per la zia Persaide rise così forte da farsi venire il singhiozzo... Seguirò di sicuro ricetta e indicazioni specialI!! Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo la sua benedizione. Per altro io la coppa l'ho congelata. Vediamo se regge muahahahahahahaha

      Elimina
    2. Povera Persaide e povera coppa al freddo e al gelo...
      Sono senza Persaide, il cristallo è negli scatoloni e sono senza codette, vanno bene anche due bicchieri in plastica, presumo.

      Elimina
    3. impegnati un po'! Si può fare nei bicchieri di plastica, ma viziati un pochetto, celebra la maracchella!!! Franci ma ti devo insegnare tutto io!!!! :)

      Elimina
  3. Seguirò alla lettera, sarai orgogliosa di me!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande!! Stai attenta al fare furtivo, che è fondamentale :)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Eh.... Siamo in fase "semammasialzamisveglioeurlo" detta anche "8oredisonnoallapoppa"....il gelatodamore ce lo possiamo sbafare nel lettone incastrati tra due nane... Possiamo mangiare e parlare a bocca piena, come massimo della trasgressione...

      Elimina
    2. non mi sembra niente male!!! Incastrati nel letto, fra nane dormienti.
      :) Perchè no????? vuoi aspettare che crescano??????
      Gelato subito!!!!!
      :)

      Elimina
  5. Ti prego, dimmi che NON hai veramente una zia che si chiama così... :DDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ce l'ho. Conoscevo però una signora aristocratica e ho pensato a lei. La mia coppa non neppure di cristallo ;)

      Elimina
  6. Non ho la coppa di cristallo della prozia...ma la ricetta la provo lo stesso!

    RispondiElimina
  7. Attendo fiducioso l'invito!
    Babbofattocosì (e cosà)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)
      L'invito è questo ;)
      Stasera. La coppa, proprio quella della foto, è congelata, giù nel freezer.
      Ti ho fatto la sorpresa!!!!! :)

      Elimina
  8. Ce la posso fare anch'io, evvai!!
    Stasera, mi servirebbe proprio stasera ... potrei anche riuscirci. Ti dirò ...

    RispondiElimina
  9. Ricetta da tenere segretissima (se no salta la frase "quando i marmocchi dormono") e ottima ;) BAci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi proviamo questa sera. Si addormenteranno alle una :)))))))))))

      Elimina
  10. la farò sono un astuta principiante anche in questo!

    RispondiElimina
  11. Da queste parti e' una ricetta MOLTO famosa! confermo che funziona.

    RispondiElimina
  12. Anche io riempio sempre il gelato di TAAAAAAAAANTA ROOOOOOOOOBAAAAAAAAAAAAAAA <3 Poi da quando mi hanno regalato la macchina del gelato... ciao eh! =D

    RispondiElimina
  13. Il gelato così "assemblato" sarà davvero squisitamente delizioso e "scioglievole" ;-) mi segno i tuoi ingredienti specialissimi, grazie :-)

    RispondiElimina
  14. Una sorpresa e una coccola così la vorrei subito, stasera, come faccio??

    RispondiElimina
  15. Posso infrangere la poesia e il romanticismo e spazzolarmi la coppa da sola???

    RispondiElimina
  16. Superiore!
    Ti consiglio anche una variante al posto del gelato: un mix mezzo di yougurt muller bianco e mezzo di panna montata fresca. Un cucchiaio di miele e via, mescolare bene.
    Ideale per le serate "amore" sul divano ma anche se hai tanta gente a cena e non arrivi a fare il dolce. Metti a centro tavola la boule con il mix yougurt-panna e tutte le ciottoline con i decoricome hai fatto tu nella foto. Se hai un po' di sciroppo di amarena o ciccolato fai bingo ;)

    RispondiElimina
  17. Vanno bene gli orribili vasi arrivati dal matrimonio??? Ottimo consiglio comunque ... le cose sono più buone se condivise!!!

    RispondiElimina
  18. Dato che mi è scappata questa cosa del liberaricette con grande rammarico, mi farò passare la tristezza con la tua ricetta!

    RispondiElimina

I commenti mi piacciono assai.
Se vuoi dirmi qualcosa, io ti ascolto.
Se però vuoi che il messaggio mi arrivi davvero, è meglio se lo scrivi qui sotto ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...